Ritorna all'homepage del dipartimento MC
 homepage > pubblicazioni > riepiloghi mensili > agosto 2000

Riepilogo mensile meteorologico di agosto 2000

Situazione generale
Per effetto della presenza di un anticiclone sul Mediterraneo occidentale, i primi tre giorni del mese in esame sono stati caratterizzati da condizioni di bel tempo, con cielo sereno o poco nuvoloso. Dal 4 al 7 la situazione meteorologica è gradualmente peggiorata a causa del passaggio sull'Italia settentrionale di un sistema frontale freddo, legato ad un'area depressionaria sul Mediterraneo occidentale. Ciò ha determinato precipitazioni moderate a carattere di rovescio e un generale abbassamento delle temperature massime.
Nella giornata del 9, la Sardegna è stata nuovamente investita da un'onda depressionaria in transito sul Tirreno, che ha provocato un aumento della nuvolosità associato a deboli precipitazioni. Un campo di alta pressione in espansione sull'Europa occidentale ha garantito condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso dalla giornata successiva fino al 12, quando il progressivo avvicinamento alla nostra regione, di un minimo barico di origine atlantica, ha favorito un nuovo e sensibile peggioramento del tempo. Infatti, nella giornata del 13 si è avuto cielo coperto e precipitazioni moderate a carattere temporalesco.
Dalla serata del 14 il graduale aumento della pressione su tutto il Mediterraneo centro-occidentale ha determinato stabilità atmosferica su tutta la regione con cielo sereno o poco nuvoloso fino a alla fine del mese. Da notare che tra il 18 e il 26 l'afflusso di correnti di aria calda di origine nord-africana, causato da una situazione di blocco con un anticiclone sul Mediterraneo associato ad una saccatura sull'Atlantico, ha determinato un notevole aumento delle temperature. Solo nell'ultimo giorno del periodo in esame il tempo sulla Sardegna è peggiorato per effetto del passaggio di una perturbazione sulla nostra isola, portando cielo nuvoloso associato a deboli e isolate piogge.


Considerazioni climatiche
Temperature
Temperatura minima Temperatura massimaLe temperature massime di agosto sono state decisamente superiori alla media, con valori di anomalia particolarmente alti, e compresi fra il +2°C e +4°C. Le temperature minime, invece, sono state leggermente inferiori alla media.
Come già accennato nel capitolo precedente, il caldo ha interessato la Sardegna soprattutto fra il 18 e il 26.In tutte queste giornate le temperature massime hanno superato i 40°C su porzioni consistenti dell'Isola; in particolare il 21 (la giornata più calda) le temperature hanno superato tale soglia su più della metà del territorio, raggiungendo i 44.3°C a Berchidda e i 44.1°C ad Allai. Valori notevoli sono stati registrati anche negli altri giorni del periodo, tanto che la media delle temperature massime dei soli otto giorni più caldi è stata superiore al clima di più di 8°C. Solo la costa orientale è stata, in parte, risparmiata da questo fenomeno, poiché le alte temperature sono state registrate solo per pochi giorni e con valori inferiori.
Come talvolta accade in agosto, ci sono state anche delle giornate particolarmente fredde. La più interessante è stata il 29, quando a Villanova Strisaili si è scesi a 2.3°C, a Illorai a 3.5°C e a Giave a 5.5°C; in quell'occasione, su circa un quarto dell'Isola le minime sono scese sotto i 10°C.

Precipitazioni
Precipitazioni PrecipitazioniLe piogge del mese si sono limitate a pochi eventi, che hanno interessato quasi unicamente la costa settentrionale della Sardegna e la Baronia. Un raffronto col clima mostra cumulati mensili superiori alla media in queste zone, e decisamente inferiori altrove. Occorre però segnalare che questa sporadicità del fenomeno è tipica del bimestre luglio-agosto.
Le piogge più abbondanti sono state quelle del 13, quando a Siniscola si sono avuti 22.0mm. Le più intense sono state, invece, quelle del 4, quando ad Aglientu sono caduti 13.8mm fra le 21:40 e le 22.10.

Umidità relativa
Umidità relativaL'effetto delle alte temperature si è fatto sentire anche sull'umidità relativa, che è stata piuttosto bassa. In alcune zone l'anomalia media è scesa a -20%.
Il 18-26 agosto è stato, dunque, anche il periodo più secco. In parecchie zone le umidità sono state bassissime anche durante la notte; si registrano persino umidità massime inferiori a 30%. In quei giorni, poi, le minime hanno toccato valori eccezionalmente bassi, spesso inferiori a 10%. Ad esempio, il 29 a Guasila si è avuto un 5%, a Illorai e Nurallao un 6% e valori inferiori al 20% su un quinto dell'Isola. Occorre però segnalare la scarsa precisione degl'igrometri quando si scende sotto la soglia del 30%, di cui è importante che il lettore sia conscio.

Vento
Agosto è stato poco ventoso, i venti medi sono stati quasi ovunque deboli, con frequenti brezze. Anzi, le alte temperature di cui si è parlato spesso, hanno dato origine a brezze di notevole entità, con raffiche superiori ai 10m/s il 20 e il 21.
I valori di vento più alti, tuttavia, sono riconducibili a strutture a scala sinottica. Per il vento medio i valori più alti sono stati quelli del 5 e del 6: 7.7m/s a Villasalto e 7.3m/s a Luras e Putifigari. Quanto al vento massimo, gli estremi mensili sono quelli del 28 (22.1m/s a Benetutti) e del 31 (22.2m/s a San Teodoro).

Frequenza del vento medio giornaliero
Frequenza del vento massimo giornaliero

Radiazione ed eliofania
Radiazione GlobaleLa radiazione totale del mese è stata ovunque superiore ai 600MJ/m2, sostanzialmente in linea colla media del quinquennio precedente. I valori più alti sono quelli del Campidano, con totali superiori ai 640MJ/m2.
Il primo giorno del mese è stato quello che ha fatto misurare i totali di radiazione più alti: 25.6MJ/m2 a Sadali, 25.5MJ/m2 a Modolo e 25.4MJ/m2 a Sardara. Interessanti anche le misurazioni del 17, quando tutti i radiometri hanno superato i 20MJ/m2.
Per quel che riguarda la radiazione, occorre segnalare che tutti gli eliofanografi hanno avuto dei malfunzionamenti, e i dati sono stati raccolti in modo irregolare. In particolare il 28 nessuno dei tre ha funzionato. Dai dati disponibili si evince che l'insolazione media è stata di 10h 29min, sostanzialmente in linea col clima. La giornata più soleggiata è stata l'1 (13h 44min a Macomer) e la più buia il 31 (46min di sole a Chilivani).

Eliofania media 10h 29min
Climatologia 9h 58min
Anomalia media + 31min
Media delle ore diurne con cielo coperto 3h 04min
Eliofania massima del mese (1.8.2000) 13h 44min



dipartimento.imc@arpa.sardegna.it © 2018 Arpa Sardegna
note legali e privacy | SardegnaArpa | mappa | statistiche