Ritorna all'homepage del dipartimento MC
 homepage > pubblicazioni > riepiloghi mensili > ottobre 2002

Riepilogo mensile meteorologico di ottobre 2002

Situazione generale
Il mese si è aperto con un'area depressionaria di origine atlantica che ha investito la nostra regione a partire da mercoledì 2. Nelle due giornate successive si è assistito ad un progressivo aumento della copertura nuvolosa associata a precipitazioni anche di moderata intensità. Il 5 ed il 6, invece, le condizioni meteorologiche sono decisamente migliorate grazie alla presenza di un campo anticiclonico sull'Europa occidentale.
Tra il 7 e l'8 un ciclone chiuso al suolo sull'Italia meridionale ha determinato precipitazioni anche intense sulla Sardegna. Mercoledì 9 una nuova e vasta perturbazione atlantica ha interessato tutto il Mediterraneo centro-occidentale con precipitazioni che, sulla nostra isola, sono state particolarmente intense e a carattere temporalesco. Fino al 12 la Sardegna ha continuato a risentire degli effetti di tale perturbazione ormai in spostamento verso le regioni meridionali dell'Italia.
Dalla giornata successiva, grazie al consolidarsi di un anticiclone, si è potuto osservare un deciso miglioramento: il cielo si è mantenuto sereno o poco nuvoloso fino alla giornata di giovedì 17, quando sul Mediterraneo centro-occidentale si è avuto il passaggio di un sistema frontale freddo legato ad una vasta area depressionaria atlantica. In quella giornata, sulla parte settentrionale della nostra regione si sono registrate deboli precipitazioni e forti venti di maestrale.
A partire dal 18, e per tutto il fine settimana seguente, il ritorno dell'alta pressione ha riportato il sereno sull'isola. Nei giorni successivi l'ingresso sull'Europa occidentale di una nuova depressione ha favorito un ennesimo peggioramento: correnti sud-occidentali di calde e umide sono entrate nel Mediterraneo e deboli piovaschi (accompagnati da intensi venti da Sud-Ovest) si sono avuti il 23 e 24.
Gli ultimi giorni del mese, infine, sono stati caratterizzati da condizioni atmosferiche stabili con cielo sereno o poco nuvoloso e con formazione di nebbie nelle ore più fredde del giorno.


Considerazioni climatiche
Temperature
Temperatura minima Temperatura massimaLa media delle temperature massime è stata assolutamente in linea colla climatologia, mentre la media delle minime si è scostata di circa -2°C dal valore di riferimento. Non si segnalano grosse differenze fra le diverse parti dell'Isola.
Anche nell'arco del mese le temperature non hanno subito grandi variazioni. La giornata più calda è stata il 17 quando si sono superati i 30°C in alcune località fra cui Jerzu (31.0°C), Dorgali 31°C e Gonnosfanadiga (30.6°C). La giornata più fredda è stata l'1, quando si sono raggiunti i -2.0°C a Villanova Strisaili ed i -0.1°C a Giave.

Umidità relativa
Umidità relativaL'umidità del mese è stata in linea colla media sulla parte occidentale e settentrionale della Sardegna, mentre è stata sotto media sulla parte sud-orientale e sul Gennargentu.
I valori più bassi sono stati registrati il 28: 12% a Dorgali e Villanova Strisaili e 14% ad Orgosolo e Siniscola valori molto bassi sul resto della Sardegna orientale. Molti secchi anche il 19 e 20, con umidità minime inferiori a 20% su una grossa fetta dell'isola e valori massimi inferiori a 60% in alcune località.

Precipitazioni
Precipitazioni PrecipitazioniIl confronto colla climatologia mostra un mese caratterizzato da piogge sostanzialmente inferiori alla media, ad eccezione di alcune fasce costiere. Particolarmente bassi sono risultati i valori di Baronia, Ogliastra e Sarrabus, le cui piogge hanno a malapena raggiunto il 40% della media. Deficitario anche il numero di giorni piovosi, i cui valori sono compresi quasi ovunque fra il 60% e l'80%.
Il grosso delle piogge sono cadute tra il 3 ed il 12. I massimi assoluti sono stati registrati tra il 9 e l'11: Dolianova 49.8mm, Modolo 44.8mm, Sassari 43.8mm e Putifigari 40.0mm.
Le piogge più intense sono state registrate il 9 a Dolianova: 43.4mm tra le 7:30 e le 8:20, con una punta di 17.2mm/10min alle 7:50.

Vento
Neanche il vento di ottobre è stato caratterizzato da eventi rilevanti: il vento medio è stati generalmente debole o calmo. Il vento massimo è stato, invece, debole o moderato quasi ovunque. Non si sono registrate direzioni prevalenti. La giornata più ventosa è stata il 22: 13.7m/s di vento medio e 26.1m:s di vento massimo, entrambi misurati a Bitti.

Frequenza del vento medio giornaliero
Frequenza del vento massimo giornaliero

Radiazione ed eliofania
Radiazione GlobaleI valori di radiazione globale si sono assestati intorno ai 400/420 MJ/m2, molto simili alla media del 1995-2001. Anche per l'eliofania i valori sono stati in media; l'anomalia, infatti, è stata di solo +33min. Gl'integrali di radiazione più alti sono stati misurati l'1: 17.5 MJ/m2 a Modolo e Villanova Strisaili e 17.0 MJ/m2 a Sardara. I valori più bassi, invece, sono dell'8 e del 9: 1.8 MJ/m2 a Berchidda, 2.0 MJ/m2 ad Orosei e 2.6 MJ/m2 Sorso e Valledoria. Sempre l'1 è stato misurato il massimo di eliofania: 11h 11' a Macomer.

Eliofania media 6h 47min
Climatologia 6h 14min
Anomalia media + 33min
Media delle ore diurne con cielo coperto 4h 9min
Eliofania minima del mese (3.10.2002) 23min
Eliofania massima del mese (1.10.2002) 11h 11min



dipartimento.imc@arpa.sardegna.it © 2018 Arpa Sardegna
note legali e privacy | SardegnaArpa | mappa | statistiche