Ritorna all'homepage del dipartimento MC
 homepage > pubblicazioni > riepiloghi mensili > aprile 2003

Riepilogo mensile meteorologico di aprile 2003

Situazione generale
Nella prima parte del mese in esame, sulla nostra regione, si sono susseguite alcune perturbazioni che hanno mantenuto il tempo generalmente perturbato. Nella seconda parte, invece, gli anticicloni hanno predominati, mantenendo il tempo sostanzialmente stabile.
Già da martedì 1 gran parte dell'Europa nord-occidentale è stata interessata da una vasta saccatura, estesa sino alle nostre latitudini, che ha portato precipitazioni diffuse e moderate, a carattere nevoso sopra i 1200 metri. Dal 5 la Sardegna ha risentito degli effetti di una nuova area depressionaria presente per alcuni giorni sull'Europa centro-orientale, la cui saccatura al suolo si è estesa sino al Mediterraneo centrale, portando precipitazioni sparse di debole intensità associate a cielo nuvoloso. Tale configurazione ha anche favorito l'afflusso di aria fredda di origine nordica determinando una sensibile diminuzione delle temperature.
Il periodo compreso tra il 12 e il 15 ha visto la temporanea rimonta di un campo di alta pressione sul Mediterraneo centrale con cielo sereno o poco nuvoloso. Dalla serata del 15, e per tutto il giorno seguente, a seguito del passaggio di una perturbazione sul Nord-Africa, si è avuto un nuovo aumento della copertura nuvolosa e deboli piogge locali. Un nuovo peggioramento della situazione meteorologica, con cielo nuvoloso e precipitazioni anche di moderata intensità, si è avuto a partire tra il 19 e il 21 a causa di un'area depressionaria atlantica.
L'ultimo periodo del mese, infine, è stato caratterizzato da condizioni atmosferiche stabili grazie un campo anticiclonico in espansione su tutto il Mediterraneo centro-occidentale. Il cielo è stato generalmente sereno e, negli ultimi due giorni, si è avuto un sensibile aumento delle temperature massime.


Considerazioni climatiche
Temperature
Temperatura minima Temperatura massimaLe temperature del mese sono risultate quasi in linea colle medie del periodo. L'anomalia di temperatura massima si è mantenuta entro ±1°C dalla media sulla parte sudorientale della Sardegna, mentre sul resto dell'Isola ha di poco superato +1°C. L'anomalia della minima, invece, è stata quasi ovunque tra -1°C e -2°C.
Le giornate più calde sono state le ultime del mese. Il 29-30 le temperature massime hanno superato i 30 su più di un quarto dell'Isola, raggiungendo il 33.8°C ad Ottana, 33.3°C ad Ozieri, 33.2°C a Masainas, 33.0°C ad Orani e 32.9°C a Berchidda.
Le temperature più basse, invece, sono state registrate nella prima decade del mese, arrivando a -3.5°C a Giave e -3.2 a Gavoi. Si è trattato comunque di gelate di tipo radiativo e di moderata estensione, ad eccezione della notte fra l'8 ed il 9, nella quale il fenomeno ha interessato un quarto dell'Isola.

Umidità relativa
Umidità relativaL'umidità media del mese è stata uniforme su tutta la Sardegna, assestandosi tra 45 e 50%. Climatologicamente, tuttavia, ci si sarebbe aspettato un gradiente crescente da Est ad Ovest; di conseguenza, l'anomalia è stata entro ±5% su tutta l'Isola ad eccezione della costa occidentale, sulla quale è stata inferiore negativa.
Le giornate più secche si sono avute alla fine del mese, quando gl'igrometri sono scesi sotto 40% praticamente su tutta l'Isola. Fra i valori più bassi si registrano 13% a Gonnosfanadiga, 14% ad Ottana, 17% ad Atzara e Chilivani e 18% a Bonnanaro.

Precipitazioni
Precipitazioni PrecipitazioniContrariamente al trend decennale che vede le precipitazioni di aprile in crescita ed il bilancio della stagione che è stato moderatamente positivo, le piogge del mese appena trascorso sono state decisamente deficitarie. Su quasi tutta la provincia di Sassari e sull'estremità sudorientale, i cumulati non hanno superato i 30mm, che corrispondenti a valori inferiori al 40% della media climatologica. Sul resto della Sardegna i cumulati si sono assestati tra i 30 ed i 50mm, che equivalgono a circa il 50-60% della media. I giorni piovosi sono stati tra 3 e 5 su quasi tutta l'Isola ed il rapporto colla media climatologica non risulta molto diverso da quello relativo ai cumulati.
Le piogge si sono concentrate in due periodi: 2-4 e 16-21. Il 2 i fenomeni hanno interessato quasi tutta la Sardegna sino ad arrivare a 28.2mm a Macomer, 27.8mm a Gavoi e 27.4mm a Scano Montiferru ed Arborea. Sempre in quel giorno a Sadali si è raggiunta la massima intensità del mese: 3.8mm/10min tra le 20:00 e le 20:10.

Vento
La distribuzione dei venti del mese è stata piuttosto anomala. L'isola infatti è stata investita da venti prevalentemente deboli nei valori medi e moderati-forti nei massimi, con una prevalenza di venti dai quadranti orientali, più marcato sulla Sardegna centro-meridionale.
I giorni più ventosi sono state il 14-16. I valori medi sono stati di 13.9m/s a Domus de Maria e 12.0m/s a Bitti e superiori a 10m/s in molte altre località. Le punte massime, invece, sono state di 29.2m/s a Domus de Maria e 23.8m/s a Macomer.

Frequenza del vento medio giornaliero
Frequenza del vento massimo giornaliero

Radiazione ed eliofania
Radiazione GlobaleLa radiazione di aprile è da considerarsi superiore alla media sia confrontando l'eliofania media colla media del trentennio 1961-1990 sia confrontando i totali di radiazione col periodo 1995-2002. Dal secondo confronto emerge, poi, che l'anomalia è stata più marcata nel Nord dell'Isola, la cui radiazione totale mensile è stata superiore alla media di circa 30MJ/m2. La seconda decade del mese, caratterizzata da un persistente stabilità atmosferica, ha visto le giornate più luminose e soleggiate. Il 27 è stato misurato il massimo di radiazione (25.5MJ/m2 a Villasalto) ed il 29 il massimo di eliofania (13h 51min a Macomer). I valori minimi risalgono al 6: 7min di eliofania a Macomer e 2MJ/m2 di radiazione ad Atzara.

Eliofania media 8h 25min
Climatologia 7h 5min
Anomalia media +1h 20min
Media delle ore diurne con cielo coperto 4h 47min
Eliofania minima del mese (6.4.2003) 7min
Eliofania massima del mese (29.4.2003) 13h 51min



dipartimento.imc@arpa.sardegna.it © 2018 Arpa Sardegna
note legali e privacy | SardegnaArpa | mappa | statistiche