Ritorna all'homepage del dipartimento MC
 homepage > pubblicazioni > riepiloghi mensili > giugno 2003

Riepilogo mensile meteorologico di giugno 2003

Situazione generale
Nella prima settimana del mese un vasto campo di alta pressione al suolo ha stazionato su tutto il Mediterraneo centro-occidentale. La presenza, tuttavia, di un nucleo di vorticità in quota ha determinato condizioni di instabilità latente che si è manifestata nelle ore più calde del giorno con formazione di nubi consistenti e precipitazioni temporalesche in prossimità dei rilievi.
Sabato 7 una perturbazione localizzata tra il Canale ed il Mare di Sardegna, che ha interessato soprattutto la parte alta della troposfera, ha portato prodotto rovesci anche di forte intensità. Il giorno successivo il graduale spostamento della perturbazione verso Est ha favorito un miglioramento della situazione meteorologica anche se sono stati registrati temporali residui sui rilievi e nelle zone interne dell'isola.
Da lunedì 9 e per i restanti giorni del mese il progressivo consolidarsi di un'anticiclone sul Mediterraneo centro-occidentale ha favorito un lento ma costante afflusso di aria calda sulle nostre regioni. Il cielo si è mantenuto spesso sereno o poco nuvoloso. Tuttavia nelle ore pomeridiane è stata osservata la formazione di nubi cumuliformi associata ad isolati temporali in prossimità dei rilievi.


Considerazioni climatiche
Temperature
Temperatura minima Temperatura massimaLe anomalie medie di temperatura di giugno 2003 sono le più elevate mai registrate da quando viene fatto il riepilogo mensile. Su tutta l'isola le medie della temperatura massima sono state superiori alla media climatologica tra i 4°C ed i 7°C, con valori più elevati nella parte centrale dell'Isola. Anche le anomalie delle minime sono state alte, con valori che hanno toccato i +2/+3°C.
Il mese è stato caldo in maniera abbastanza uniforme; fra le giornate più calde si segnalano il 26 ed il 30. Il 26, la soglia dei 40°C è stata misurata in circa 1/7 dell'Isola, arrivando a toccare i 42.5°C a Siliqua e 41.8 ad Oliena. La mattina del 27 anche le minime sono state elevate e hanno toccato i 25°C a Dorgali e 23.9°C a Muravera.
I pochi episodi di temperatura bassa sono riconducibili a raffreddamenti radiativi locali o ad isolate precipitazioni. Fra le minime si segnalano 5.6°C a Villanova Strisaili il 24 e 7.9°C a Gavoi il 3.

Umidità relativa
Umidità relativaLe alte temperature e l'assenza di flussi umidi hanno portato le medie di umidità verso valori piuttosto bassi. L'anomalia delle umidità minime si è assestata fra -10% e -20%, con valori più bassi sulle coste.
Gli ultimi giorni del mese hanno fatto registrare delle umidità eccezionalmente basse sia nei valori massimi che nei minimi. Il 26 a Bitti la massima è stata 30%, a Domus de Maria 33% ed a Macomer 35%, con valori massimi inferiori a 50% su un quarto della Sardegna. In quella stessa giornata le minime sono state inferiori a 20% su quasi tutta l'Isola, scendendo sotto 10% su circa la metà del territorio regionale. Il valore più basso del mese, però, risale al 30 ed è stato misurato a Villacidro: 5%.

Precipitazioni
Precipitazioni PrecipitazioniLe piogge hanno interessato solo la parte centrale dell'Isola, tralasciando tutta la costa orientale e tutta quella occidentale. In generale si è trattato di fenomeni isolati, ma relativamente abbondanti: dove è piovuto i valori hanno sostanzialmente raggiunto le (scarne) medie climatologiche di giugno, mentre altrove è caduto meno del 20% della media.
Il grosso delle piogge sono cadute nella prima decade del mese, raggiungendo la massima intensità il 7 e l'8: 41.4mm a Sorso e 33.4mm a Siliqua. Quei due eventi sono risultati anche i più intensi: a Guasila si sono avuti 17.2mm/10min; a Sorso si sono avuti 17.4mm/10min alle 12:50 e 37.mm tra le 12:40 e le 13:10.

Vento
Il mese è stato molto poco ventoso. Il vento medio è stato quasi sempre debole o calmo. Il vento massimo, invece, è risultato moderato-forte in parecchie giornate, soprattutto nelle stazioni costiere, segno che le brezze sono state frequenti e piuttosto intese, per effetto della forte differenza di temperatura terra-mare. Le direzioni non mostrano venti prevalenti, a conferma del predominio delle circolazioni locali.
Il vento più intenso è stato misurato a Masainas il 23: 8.1m/s di media e 28.2m/s di massimo.

Frequenza del vento medio giornaliero
Frequenza del vento massimo giornaliero

Radiazione ed eliofania
Radiazione GlobaleIl mese è stato caratterizzato da scarsissima nuvolosità; mediamente si sono avute poco più di due ore di copertura per dì. L'eliofania(1) media è risultata pari a 12h 39min contro le 9h 44min tipiche di giugno, mentre la radiazione si è assestata intorno a 710-750MJ/m2 rispetto a 670-700MJ/m2 del 1995-2003.
I giorni più luminosi e soleggiati sono caduti a cavallo del solstizio d'estate: 14h 30min di eliofania a Macomer; 28.0MJ/m2 e 27.9MJ/m2 di radiazione a Modolo e Putifigari. I minimi hanno coinciso colle precipitazioni del 7: 11.0MJ/m2 ad Orani e 7h 20min a Macomer.

Eliofania media 12h 39min
Climatologia 9h 44min
Anomalia media +2h 55min
Media delle ore diurne con cielo coperto 2h 18min
Eliofania minima del mese (7.6.2003) 7h 20min
Eliofania massima del mese (21.6.2003) 14h 30min



dipartimento.imc@arpa.sardegna.it © 2018 Arpa Sardegna
note legali e privacy | SardegnaArpa | mappa | statistiche