Ritorna all'homepage del dipartimento MC
 homepage > pubblicazioni > riepiloghi mensili > luglio 2004

Riepilogo mensile meteorologico di luglio 2004

Situazione generale
La prima settimana del mese in esame è stata caratterizzata da condizioni di generale stabilità atmosferica per la presenza dell'Anticiclone delle Azzorre su tutto il Mediterraneo centro-occidentale. Tra l'1 ed il 7, infatti, tale struttura ha garantito cielo sereno o poco nuvoloso e venti a regime di brezza sulla nostra regione.
Successivamente un ciclone di origine nord-atlantica esteso a tutto ha investito gran parte dell'Europa occidentale. La sua interazione coll'arco alpino ha indotto una nuova ciclogenesi che ha interessato le regioni italiane. Inizialmente, sulla Sardegna si è avuto cielo coperto da nubi alte e un sensibile aumento delle temperature, sia nei valori minimi che in quelli massimi. Successivamente, lo spostamento verso Est della perturbazione ha portato un lieve peggioramento della situazione meteorologica con aumento della nuvolosità bassa, locali temporali sul settore meridionale della regione, un abbassamento delle temperature e venti di maestrale.
La situazione è rimasta moderatamente perturbata sino al 15, quando un nuovo campo di alta pressione si è esteso su tutto il Mediterraneo centro-occidentale riportando condizioni di bel tempo su tutta l'area. Tale configurazione barica ha stazionato per tutti i restanti giorni del mese garantendo cielo sereno o poco nuvoloso su tutta la Sardegna ed un moderato flusso di aria calda.
Dal 25 una nuova perturbazione, seppur di debole entità, ha interessato il Mediterraneo occidentale. Sulla Sardegna il tempo è stato moderatamente perturbato, con nuvolosità irregolare, sino al 28. Il 29 e 30, infine, un nuovo anticiclone si è consolidato sul Mediterraneo.



Considerazioni climatiche
Temperature
Temperatura minima Temperatura massimaSia le temperature massime che le minime di luglio sono risultate in linea colla media del mese. Solo nell'area del Gennargentu le minime sono risultate sotto la media.
Due sono state le ondate di caldo più importanti: il 7-8 ed il 21-25. Nella prima ondata le massime hanno toccato i 41.1°C ad Ottana e i 40.1°C a Chilivani; nella seconda le temperature massime hanno raggiunto i 41.4°C a Berchidda, i 41.0°C a Siniscola, i 40.7°C a Dorgali; il giorno 23, poi, hanno superato la soglia dei 30°C su quasi tutta l'Isola. Il 24 e 25 anche le notti sono state particolarmente calde, con temperature minime di 25.5°C a Domus de Maria, 25.3°C a Siniscola e 24.7°C a Cagliari.
Tra le giornate più fredde si segnalano il 4, il 15 ed il 17. Nella seconda, le temperature minime sono scese sotto i 10°C su un quinto della Sardegna, toccando i 3.2°C a Villanova Strisaili ed i 5.1°C ad Illorai.

Umidità relativa
Umidità relativaAnche l'umidità relativa è stata sostanzialmente in linea colla media stagionale. Come accade solitamente nel mese di luglio, l'umidità minima è risultata più bassa nell'entroterra che sulle coste, con medie intorno al 25-30%.
Fra i valori più bassi si segnalano quelli del 4, dell'8 e del 10. Il 4 gl'igrometri sono scesi a 6% a Bitti, 7% a Sadali, 8% ad Orosei e minime sotto il 40% si sono avute su quasi tutta la Sardegna. Fra i giorni più umidi e afosi si segnala il 20: 86% di minima a Cagliari, 74% di minima ad Ottana e minime sopra il 40% su quasi tutta l'Isola.

Precipitazioni
Precipitazioni PrecipitazioniCome è tipico di luglio, le piogge sono state quasi trascurabili. Ovunque nell'Isola i cumulati non hanno superato i 10mm.
I cumulati massimi sono stati 5.0mm a Gonnosfanadiga l'8 e 6.0mm a Meana Sardo il 28. Tranne le piogge dell'8, tutti gli altri eventi sono stati episodi isolati.
I 5mm di Gonnosfanadiga si sono concentrati in 20min (tra le 8:50 e le 9:10) e sono stati anche l'evento più intenso del mese.

Vento
I venti del mese provenivano soprattutto da Ovest e da Nord-Ovest. I venti medi giornalieri sono stati prevalentemente deboli ed i venti massimi prevalentemente moderati.
La ventosità media più elevata è stata registrata il 12: 10.8m/s a Bitti. La raffica più elevata è stata registrata l'8: 28.1m/s a Bitti.
Fra le giornate meno ventose in termini di vento medio si registrano il 4 ed il 5, quando nessun vento medio ha superato i 3.3m/s ed in certe località (come Valledoria) è stato di 0.0m/s. In termini di raffica, il valore più bassi è stato 5.4m/s registrato a Sorso il 23.

Frequenza del vento medio giornaliero
Frequenza del vento massimo giornaliero

Radiazione ed eliofania
Radiazione GlobaleI cumulati del mese sono risultati in linea con la media del 1995-2003. I valori sono stati massimi sul Sud-Ovest (740-750MJ/m2) e minimi sul Nord-Est (700MJ/m2). L'eliofania è stata superiore alla media di 1h 37min.
I valori di radiazione sono stati quasi sempre sui 20-25MJ/m2. Il massimo è stato misurato il 5, quando su tutta la Sardegna la radiazione globale è risultata compresa tra i 25.2MJ/m2 di Jerzu ed i 28.6MJ/m2 di Modolo. Il minimo, invece, è stato misurato a Valledoria l'8: 8.8MJ/m2.
Il massimo di eliofania è stato misurato il 3 a Macomer: 14h 21min; il minimo, invece, è stato misurato a Chilivani, anch'esso l'8: 3h 5min.

Eliofania media 12h 24min
Climatologia 10h 47min
Anomalia media +1h 37min
Media delle ore diurne con cielo coperto 2h 08min
Eliofania minima del mese (8.7.2004) 3h 05min
Eliofania massima del mese (3.7.2004) 14h 21min



dipartimento.imc@arpa.sardegna.it © 2018 Arpa Sardegna
note legali e privacy | SardegnaArpa | mappa | statistiche