Ritorna all'homepage del dipartimento MC
 homepage > pubblicazioni > riepiloghi mensili > aprile 2007

Riepilogo mensile meteorologico di aprile 2007

Situazione generale
Domenica sera 1 e lunedì 2 aprile un'area depressionaria centrata sulla penisola iberica produceva una forte avvezione calda sulla Sardegna e un brusco aumento delle temperature. Dalla sera del 2 questa struttura si spostava sul Mediterraneo. Alimentata da avvezione di aria fredda e vorticità in quota proveniente dalla Scandinavia persisteva sino a venerdì 6. Essa ha causato precipitazioni per tutti questi giorni sulla Sardegna e sulla penisola, anche intense, come il giorno 2 a Domus de Maria con 81.6mm.
Nelle giornate da sabato 7 a martedì 10, sul Mediterraneo occidentale dominavano l' alta pressione con assenza di gradiente barico al suolo, che portava condizioni di generale bel tempo. A iniziare da mercoledì 11 si instaurava una situazione di blocco atmosferico, con alta pressione a tutti i livelli atmosferici sul nord Europa e un'area ciclonica sul Mediterraneo. La struttura era caratterizzata da un minimo chiuso in quota e un susseguirsi di marcati minimi al suolo presso le Baleari, il Canale di Sardegna o le coste algerine. Dal centro della struttura si diramava la perturbazione di tipo frontale associata ad un marcato gradiente termico a 850hPa. Questa configurazione durava sino a domenica 15. Essa ha prodotto piogge tra il giorno 11 e il giorno 15, anche a carattere temporalesco, che il giorno 14 sulla costa orientale sono state di moderata intensità favorite dai venti da Est.
Nei giorni successivi e sino a sabato 21 si instaurava l'anticiclone tra le isole britanniche e la Francia, che dirottava a latitudini più alte le traiettorie dei cicloni extratropicali. Sul nord Africa transitavano dei nuclei di aria fredda e vorticità ciclonica in quota, che talvolta favorivano nubi pomeridiane sulle zone interne dell'isola.
Domenica 22 e lunedì 23 predominava una situazione di alta pressione al suolo e temperature con valori significativamente sopra la media. La presenza di aria fredda in quota però dava luogo a isolati rovesci nelle zone interne. Nei giorni successivi e per il resto del mese si instaurava sull'Europa una configurazione di blocco atmosferico, con l'anticiclone sul settore settentrionale, mentre l'area Mediterranea era attraversata da flussi freddi associati a vorticità ciclonica in quota di origine atlantica. Ciò manteneva temperature diurne elevate e scarsa nuvolosità, ma anche isolati rovesci e temporali nelle zone interne. I giorni 29 e 30 in questa configurazione un nucleo di vorticità e aria fredda in quota dava luogo a intensi temporali su tutta l'isola.


Considerazioni climatiche
Temperature
Temperatura minima Temperatura massima Le temperature del mese sono state superiori alla media climatologica, soprattutto nei valori massimi. I valori più alti delle massime sono stati registrati il 23 e il 24 a Ottana con 30.2 °C. Ancora a Ottana il 25 si registrava 30.1 °C. In questi stessi giorni oltre un terzo delle stazioni riportava temperature massime superiori a 25 °C.
Le temperature minime più basse sono state registrate il giorno 7 a Villanova Strisailis con -1.4 °C e Gavoi -0.9 °C, in coincidenza con i giorni del primo anticiclone. Temperature sotto lo zero sono state riportate anche il giorno 8, Villoanova strisailis -0.7 °C e Gavoi -0.5, il giorno 9 ancora a Gavoi, ed il giorno 1 a Gavoi e Villanova strisailis. In questi stessi giorni circa la metà delle stazioni registrava valori sotto i 5 °C.


Umidità relativa
Umidità relativa L'umidita del mese risulta lievemente superiore alla media sulla costa orientale e inferiore alla media su quella occidentale, in relazione ai flussi dai quadranti orientali che hanno prevalso in questo mese. I valori più bassi sono stati registrati i giorni 23, 24 e 25 corrispondenti alle temperature più elevate del mese. Il 23 a Samassi si registrava l'11%, a Uta e Palmas Arborea il 12%.


Precipitazioni
Precipitazioni Precipitazioni Il mese è stato generalmente piovoso sia in relazione ai cumulati mensili sia al numero di giorni di pioggia. I cumulati più alti sono stati sul Sulcis tra 100 mm/mese e 160 mm/mese. Valori intorno ai 100mm/mese sono stati registrati nella zona del Gennargentu, sul Goceano e sul Medio Campidano. Su quasi tutta l'isola i cumulati sono stati superiori o uguali alla media climatica. Anche il numero di giorni piovosi, compreso tra 4 e 11, è stato superiore alla media su gran parte dell'Isola. I cumulati giornalieri più elevati sono stati registrati il giorno 2: Domus De Maria 81.6 mm/giorno e Villa S.Pietro 48.8 mm/giorno. Le piogge più intense il giorno 23 a Luras con 13.6 mm/10min (il cumulato giornaliero è stato di 31mm/giorno).


Vento
Il vento sia medio che massimo è stato prevalentemente dai quadranti orientali, NE, E e in qualche stazione SE. L'intensità più frequente del vento medio è stata calma o debole, mentre per il vento massimo ha prevalso il moderato e il forte. Le giornate più ventose sono state in occasione della perturbazione frontale di metà mese. Il 12 ha registrato il vento medio più alto, a Domus De Maria 16.2 m/s, con vento di Burrasca (>17.2 m/s) persistente per 11 ore. Anche l'estensione spaziale è stata elevata: 2/3 delle stazioni registrava vento medio superiore a 5 m/s. La giornata con vento più intenso e stata il 13: ancora a Domus la raffica raggiungeva i 30 m/s (NE), a Meana Sardo i 29.4 m/s (SE), a Nurallao i 28.8 m/s (E), mentre i 3/4 delle stazioni registravano raffiche superiori a 17 m/s (Burrasca o Tempesta).

Frequenza del vento medio giornaliero
Frequenza del vento massimo giornaliero

Radiazione ed eliofania
Radiazione Globale La radiazione cumulata sul mese risulta di 480 MJ/m2 su gran parte dell'Isola in linea con la media climatica, mentre sulla Baronia, sulla Barbagia e sull'Ogliastra essa risulta tra 390 MJ/m2 e 450 MJ/m2. I valori più alti sono stati registrati il giorno 24 (Chilivani 27.14 MJ/m2 e Zeddiani 26.04 MJ/m2) e il giorno successivo (Chilivani 27.01 MJ/m2 e Gonnosfanadiga 26.64 MJ/m2). I valori più bassi sono stati riportati i giorni 13, 14 e 15 in coincidenza della perturbazione di tipo frontale: valori circa 0 sulle stazioni di Barisardo, Orgosolo, Dorgali Lanaitto, Palmas Arborea, Uta, Gonnosfanadiga, Aritzo e valori sotto i 10 MJ/m2 su circa 3/4 delle stazioni. Anche l'eliofania media, di 7h10min risulta in linea col valore climatologico di 7h8min. Il valore più alto, 12h, è stato registrato i giorni 17 e 24 a Chilivani; il valore più basso, 0, è stato registrato il 3 a Chilivani e Zeddiani.


Eliofania media 7h 10min
Climatologia 7h 8min
Anomalia media +2min
Media delle ore diurne con cielo coperto 6h 04min
Eliofania minima del mese (03.04.2007) 0min
Eliofania massima del mese (17-24.04.2007) 12h 0min



dipartimento.imc@arpa.sardegna.it © 2018 Arpa Sardegna
note legali e privacy | SardegnaArpa | mappa | statistiche