Ritorna all'homepage del dipartimento MC
 homepage > pubblicazioni > riepiloghi mensili > luglio 2007

Riepilogo mensile meteorologico di luglio 2007

Situazione generale
I primi 12 giorni di luglio sono stati caratterizzati da un alternarsi sul Mediterraneo Occidentale di celle di alta pressione e di tre brevi episodi di ciclogenesi alpina; il primo ha investito direttamente la Sardegna, portando precipitazioni sparse di debole intensità; il secondo ed il terzo, invece, hanno portato venti moderati-forti dai quadranti occidentali.
A partire dal 13, si è instaurata una situazione di blocco, costituita da un’alta pressione sul Mediterraneo Centrale ed una vasta saccatura estesa dal Mediterraneo occidentale ad una porzione consistente dell’Atlantico Settentrionale, che è durata sino al 23. Questa situazione ha favorito un’avvezione calda che, nei primi giorni, ha fatto crescere rapidamente le temperature della Sardegna e successivamente le ha mantenute stabili su valori elevati.
Il 24 il blocco si è dissolto e la perturbazione atlantica ha attraversato rapidamente il Mediterraneo. Dal 25 al 28, un breve ritorno dell’alta pressione ha garantito condizioni di bel tempo. Il 29, infine, una perturbazione atlantica ha investito le Alpi innescando una ciclogenesi alpina. Sulla Sardegna questa situazione ha portato una diminuzione delle temperature e forti venti di Maestrale che, in alcune località, hanno assunto carattere di burrasca.


Considerazioni climatiche
Temperature
Temperatura minima Temperatura massima Le medie delle temperatura massime del mese appena risultano sui 31-33°C nel Campidano e nella parte centrale dell’Isola, mentre sono inferiori ai 30°C sul Nord-Ovest, nelle Barbagie e nell’alto Ogliastra. Si tratta di valori in linea o leggermente al di sopra della media stagionale sulla parte occidentale della Sardegna e decisamente superiori (intorno ai +2°C) sulla parte orientale. Le temperature minime mostrano un anomalia negativa speculare: circa -1°C sulla parte occidentale e circa -2°C su quella orientale.
La seconda metà del mese è stata caratterizzata da alcune giornate molto calde. Un esempio è stato il 23-24, quando a Nuoro (interessata da incendi) si sono raggiunti i 43.8°C, a Villa San Pietro i 43.7°C e a Muravera i 42.2°C. Il 23, inoltre, le temperature si sono mantenute alte anche durante la notte, come ad esempio a Meana Sardo: 23.1°C di temperatura minima. Solo in alcune aree, però, si è trattato di valori influenzati dagl’incendi; le temperature, infatti, sono state alte anche in molte località non interessate da questo tipo di fenomeno.
La notte più fredda è stata quella del 13: 2.7°C ad Illorai, 3.1°C a Gavoi e temperature minime sotto i 10°C su più di un quarto del territorio regionale. Due giorni prima (l’11), anche le massime sono state basse: 18.2°C ad Orgosolo Montes e 18.9°C ad Illorai.


Umidità relativa
Umidità relativa Il mese di luglio è stato caratterizzato da una bassissima umidità, con valori inferiori alle medie stagionali, di per sé già basse. La media dell’umidità minima, infatti, risulta superiore a 30% solo sulla parte settentrionale della Sardegna; sul resto dell’Isola si sono registrate medie delle umidità minime anche del 20%.
Quasi ogni dì si è avuta una stazione con umidità minime inferiori a 20%. In alcune giornate, come ad esempio il 20 ed il 23, l’umidità minima è stata inferiori al 30% su quasi tutta l’Isola, con punte di 9% a Villa San Pietro e 10% a Uta, Jerzu e Siurgus-Donigala. Il 23 e 24, poi, anche le umidità massime sono state molto basse, come ad esempio: 40% ad Orgosolo e 42% ad Aritzo. E’ indubbio che gl’incendi di quei giorni hanno influenzato molte misure, tuttavia i valori sono risultati molto bassi anche lontano dalle aree incendiate; questo porta dunque ad ipotizzare che siano state proprio le bassissime umidità (accompagnate dalle alte temperature) a favorire l’innesco di molti incendi.


Precipitazioni
Precipitazioni Precipitazioni Le piogge del mese sono state quasi nulle. In nessuna località sono stati raggiunti i 10mm/mese.
L’unico episodio significativo è capitato il 2, quando due quinti del territorio regionale è stato interessato da piogge che sono arrivate sino a 4.8mm/g ad Orgosolo Montes.


Vento
Il vento medio è stato quasi tutto calmo, debole o moderato, con una netta prevalenza dei tre quadranti occidentali; nelle località più ventose si registra anche qualche giornata con vento medio forte. La massima raffica giornaliera è stata per l’80% dei giorni moderata o forte, con vento proveniente anche dai quadranti orientali; si sono tuttavia registrate numerose raffiche di burrasca o tempesta.
La giornata più ventosa è stata il 30: 14.0m/s (da Ovest) a Bitti con venti di burrasca quasi ininterrottamente dalle 9:30 alle 20:50. Le massime raffiche, però, sono state misurate il 10 e l’11: 31.4m/s (da NO) a Gonnosfanadiga e 30.0m/s a Siniscola (da Ovest). Numerose le giornate quasi prive di vento, come ad esempio il 2: 0.1m/s di vento medio a Nurallao e 0.4m/s ad Atzara. La giornata colle raffiche più modeste è stata l’8: 5.7m/s (da Nord) a Stintino.

Frequenza del vento medio giornaliero
Frequenza del vento massimo giornaliero

Radiazione ed eliofania
Radiazione Globale La radiazione globale del mese mostra un andamento crescente da circa 700MJ/m2 sul Nord-Est a circa 770MJ/m2 sul Sud-Ovest. Il confronto colla media 1995-2006 mostra che si tratta di valori superiori alla media di circa 30MJ/m2. Il mese è stato anche eccezionalmente soleggiato, con 12h 02min di eliofania, contro una media climatologica di 10h 24min. La giornata meno soleggiata è stata il 4 (6h 13min a Chilivani), mentre la più soleggiata è stata il 7 (13h 44min a Zeddiani). La giornata più buia è stata, ancora una volta, il 4: 16.4 MJ/m2 a Valledoria e integrali giornalieri inferiori a 20 su metà dell’Isola. La giornata più luminosa, infine, è stata il 5: 32.1 MJ/m2 ad Orgosolo Montes.

Eliofania media 12h 02min
Climatologia 10h 24min
Anomalia media +1h 38min
Media delle ore diurne con cielo coperto 2h 45min
Eliofania minima del mese (04.07.2007) 6h 13min
Eliofania massima del mese (07.07.2007) 13h 44min



dipartimento.imc@arpa.sardegna.it © 2018 Arpa Sardegna
note legali e privacy | SardegnaArpa | mappa | statistiche