Ritorna all'homepage del dipartimento MC
 homepage > pubblicazioni > riepiloghi mensili > settembre 2007

Riepilogo mensile meteorologico di settembre 2007

Situazione generale
Il primo giorno del mese le nostre regioni si sono trovate sotto l’effetto di un anticiclone. Già dal 2 settembre, però, questa struttura ha lasciato il posto ad una perturbazione atlantica che si insediata sul Mediterraneo centrale e vi ha stazionato sino al 7. La Sardegna si è trovata sul suo ramo discendente ed il clima è stato caratterizzato da un’avvezione fredda e da venti forti.
Dall’8 sino al 16, la situazione è stata caratterizzata dalla presenza in quota di una saccatura centrata sul Maghreb e di un’alta pressione al suolo. La situazione ha favorito l’avvicendarsi di avvezioni calde ed avvezioni umide, accompagnati anche da rovesci.
Dal 17 al 19, un episodio di ciclogenesi alpina ha interessato l’Italia, portando un rapido peggioramento delle condizioni meteorologiche anche sulla Sardegna. Dal 20 al 23, invece, un’alta pressione sul Mediterraneo centrale ha preso il posto del ciclone secondario.
Dal 24 al 29 una situazione di blocco ha interessato l’area euromediterranea: un vasto ciclone originatosi sulla Scandinavia si è insediato sull’Europa centrale, mentre due alte pressioni si sono consolidate ai suoi margini. Questa situazione ha portato spiccate condizioni di maltempo sulle regioni italiane, con diminuzione delle temperature e precipitazioni diffuse.
L’ultimo giorno del mese, infine, è stato caratterizzato dalla dissoluzione del blocco e dal consolidarsi dell’anticiclone sul Mediterraneo.


Considerazioni climatiche
Temperature
Temperatura minima Temperatura massima Le temperature massime di settembre sono state in linea colle medie climatologiche, mentre le minime sono risultate inferiori alla media.
La seconda decade è stata sicuramente la più calda. In quei giorni le temperature massime hanno superato i 30°C in una porzione consistente del territorio regionale. Le temperature più elevate si sono avute il 17 e 18: 38.8°C a Berchidda, 37.5°C a Barisardo, 37.2°C a Dorgali Lanaitto e valori superiori a 30°C su quasi il 90% dell’Isola; sempre il 17 le minime sono rimaste superiori ai 20°C su numerose località, come Masainas (23.8°C) e Domus de Maria (21.7°C).
Il 20 ottobre, invece, si sono avute le minime assolute del mese: -0.4°C a Villanova Strisaili e 0.2°C Gavoi. Le temperature massime più basse, infine, sono quelle del 27: 11.4°C ad Aritzo e 11.8°C ad Illorai.


Umidità relativa
Umidità relativa L’umidità della parte centrosettentrionale dell’Isola è stata in linea col clima; sulla parte meridionale, invece, l’umidità è risultata più bassa.
La giornata più secca è stata il 21, le cui umidità minime sono state inferiori a 40% su tre quarti della Sardegna, con punte di 8% a Meana Sardo e 12% a Dorgali. Il 24 e 25 sono state, invece, le giornate più umide con valori superiori a 90% per l’intera giornata in molte località dell’Isola.


Precipitazioni
Precipitazioni Precipitazioni I cumulati di precipitazione sono stati quasi ovunque compresi tra 10mm/mese e 30mm/mese, distribuiti su 3-4giorni/mese. Il confronto col clima posiziona tali valori intorno al 40-60% della media, quindi le precipitazioni di settembre sono da considerarsi modeste. Fanno eccezione le piogge della Gallura che si sono assestate sui 30-50mm/mese distribuite in 4-5 giorni/mese.
Il giorno più piovoso è stato il 24, con 33.0mm/giorno a Villasalto e fenomeni che hanno interessato l’intera Sardegna. Le piogge più intense, invece, sono quelle registrate ad Olmedo il 27: 10.2mm/10min e 19.2mm/30min tra le 11:20 e le 11.50.


Vento
I venti del mese (sia medi che massimi giornalieri) mostrano una prevalenza del Ponente (O) e del Maestrale (NO). L’intensità del vento medio è stata quasi ovunque debole o moderata; il vento massimo, invece, è stato prevalentemente moderato o forte, con frequenti episodi di burrasca e qualche isolata tempesta.
Il 4 settembre è stata la giornata più ventosa: il vento medio ha raggiunto 10.9m/s (da O) a Bitti ed il vento massimo 30.8m/s (da O); il vento è stato di burrasca per cinque ore consecutive a Bitti ed in maniera intermittente o saltuaria sul resto dell’Isola.
Fra le giornate quasi prive di vento si segnala il 24 il cui vento massimo è stato inferiore a 10m/s su tre quarti dell’Isola, con punte minime di 3.4m/s a Dorgali e 3.5m/s a Villanova Strisaili.

Frequenza del vento medio giornaliero
Frequenza del vento massimo giornaliero

Radiazione ed eliofania
Radiazione Globale La radiazione cumulata sul mese oscilla intorno ai 500 MJ/m2, in linea colla media del 1995-2006. L’eliofania media è stata di 8h 18min, anch’essa in linea colla media.
I primi giorni del mese sono stati i più luminosi e soleggiati: 11h 30min di eliofania a Chilivani misurati il 3 e 25.1 MJ/m2 di radiazione misurati ad Aritzo il 4. Il 24 e 25, invece, la forte copertura nuvolosa ha ridotto molto l’irraggiamento che ha avuto un minimo di 1.8 MJ/m2 a Macomer e 16min di sole a Chlivani.


Eliofania media 8h 18min
Climatologia 8h 7min
Anomalia media +11min
Media delle ore diurne con cielo coperto 3h 57min
Eliofania minima del mese (27.09.2007) 16min
Eliofania massima del mese (03.09.2007) 11h 30min



dipartimento.imc@arpa.sardegna.it © 2018 Arpa Sardegna
note legali e privacy | SardegnaArpa | mappa | statistiche