Ritorna all'homepage del dipartimento MC
 homepage > pubblicazioni > riepiloghi mensili > maggio 2008

Riepilogo mensile meteorologico di maggio 2008

Situazione generale
I primi quattro giorni di Maggio sono stati caratterizzati da un’alta pressione che ha stazionato sul Mediterraneo. Il 5 e 6, però, una perturbazione atlantica piuttosto intensa ha attraversato rapidamente l’Europa, provocando un peggioramento delle condizioni meteorologiche anche sulle sue regioni meridionali, ma lasciando subito il posto al ritorno dell’anticiclone.
A partire dal 9, un ciclone si è sviluppato sui paesi del Maghreb e si è rapidamente esteso al Mediterraneo centro-occidentale. Nei giorni successivi, un vasto ciclone atlantico si è esteso al Mediterraneo e ha assorbito il precedente. Le nostre regioni sono state interessate da tale struttura sino al giorno 13.
Il 14 del mese, l’alta pressione si è consolidata sul Mediterraneo centrale; nei due giorni successivi, però, l’effetto combinato di questa ultima e di una perturbazione estesa dall’Atlantico alla Penisola Iberica ha favorito un flusso di aria calda e umida sulle nostre regioni. Tale perturbazione si è spostata sulle nostre regioni a partire dal 17 e, a seguito del consolidarsi di una situazione di blocco, è rimasta sul Mediterraneo centro-occidentale sino al 21, mantenendo il tempo decisamente perturbato.
Dopo una settimana caratterizzata da alta pressione al suolo, associata a deboli flussi umidi in quota, una nuova perturbazione atlantica ha investito il Mediterraneo. Le nostre regioni ne sono state interessate dal 27 al 29; successivamente il ritorno dell’alta pressione ha portato condizioni di bel tempo.

Considerazioni climatiche
Temperature
Temperatura minima Temperatura massima Le temperature di maggio sono state superiori alla media di 1-2°C, con anomalie più elevate nella parte meridionale dell’Isola.
Le giornate più calde sono capitate a fine mese, in particolare il 26 e 28 quando le temperature massime hanno raggiunto i 35.6°C a Berchidda, i 32.1°C a Ottana e valori superiori a 30°C in alcune altre località. Sempre il 26, le temperature minime sono state molto elevate, con punte di 25.0°C a Palmas, 24.1°C a Dorgali e valori superiori a 20°C su circa tre quinti del territorio regionale.
Le notti più fredde, invece, sono state quelle di inizio mese. In alcune località particolarmente esposte alle gelate notturne gli estremi sono andati anche sotto 0°C, come ad esempio l’1: -0.8°C a Villanova Strisaili e -0.6°C a Gavoi. La massima più bassa, infine, è stata registrata il 20 sul Supramonte di Orgosolo: 9.9°C.

Umidità relativa
Umidità relativa minima Umidità relativa massima L’umidità del mese di maggio è stata in linea o leggermente superiore alla media del periodo 1995-2006.
Molte notti sono state caratterizzate da umidità vicine al 100%; in alcuni casi, come ad esempio il 9, questa soglia è stata raggiunta su quasi tutto il territorio regionale. In altri giorni, come ad esempio il 19, il l’umidità è rimasta al 100% anche durante il dì sul 35% del territorio regionale.
Tra le giornate secche si segnala il 5: 11% di umidità a Dorgali e Uta, 12% a Monastir e valori inferiori al 30% su metà della Sardegna.

Precipitazioni
Precipitazioni Precipitazioni Il mese di maggio è stato eccezionalmente piovoso. I cumulati hanno superato i 100mm/mese sulla Sardegna centro-settentrionale, con valori superiori a 120mm/mese sulla parte nord-orientale dell’Isola. Sulla parte meridionale, invece, i cumulati stanno tra i 40mm/mese ed i 100mm/mese. Si è trattato di valori superiori alla media anche in misura consistente; sul Nord-Sardegna, in particolare, è piovuto sino a tre-quattro volte la media climatologica. Le piogge si sono distribuite su 6-8 giorni; anche in questo caso si tratta di valori decisamente superiori alla media stagionale.
Le due giornate più piovose sono state il 19 e il 29, con precipitazioni hanno interessato quasi tutta la Sardegna. Il 19, in particolare, le precipitazioni hanno investito la costa orientale, con punte di 76.6mm/1g a Siniscola e 65.8mm/1g ad Orosei; il 29, invece, la precipitazione è caduta soprattutto sul Nord-Ovest dell’Isola, con punte di 71.8mm/1g a Stintino e 50.8mm/1g ad Olmedo. Precipitazioni abbondanti, infine, hanno interessato la provincia di Oristano il 20: 63.8mm/1g a Milis e 53.2mm/1g a Scano Montiferru.
Le precipitazioni del 29 sono state anche le più intense, raggiungendo i 14.2mm/10min alle 9:40 e 31.0mm/50min tra le 9:00 e le 9:50. Piuttosto intense anche le precipitazioni del 20, con punte massime a Milis di 11.2mm/10min alle 10:20 e 31.8mm/1h tra le 9:40 e le 10:40.

Vento
Il mese di maggio è stato caratterizzato da venti medi prevalentemente deboli-moderati e venti massimi moderati-forti, accompagnati da numerosi episodi di burrasca. Le direzioni di provenienza dei venti, infine, mostra un’anomale frequenza di venti orientali che, in alcune località, hanno soffiato per quasi metà mese.
Il 25 e 26 sono stati caratterizzate da venti medi molto forti dai quadranti orientali nel Campidano (17.9m/s da SE a Gonnosfanadiga) e molto forti sul Supramonte di Orgosolo (15.8m/s a SE). Nella prima località, in particolare, i venti sono stati di burrasca per quasi tutto il giorno, con punte di 34.1m/s. Sempre il 26, si sono avuti venti di burrasca na NE a Domus de Maria, con raffiche sino a 30.0m/s.
Numerose le numerose giornate con pochissimo vento, come ad esempio l’11: 0.5m/s a Oliena e valori inferiori a 5m/s su tutta la Sardegna.

Frequenza del vento medio giornaliero
Frequenza del vento massimo giornaliero

Radiazione ed eliofania
Radiazione Globale La radiazione globale integrata sul mese di gennaio va da circa 520 MJ/m2 a circa 580 MJ/m2. Si tratta di valori tra i 50 MJ/m2 ed i 100 MJ/m2 al di sotto della media. Analogamente l’insolazione media sull’Isola è stata di 6h 56min, corrispondenti a un’anomalia di -1h 33min.
Alcune giornate, come l’11 e il 19, hanno avuto insolazione di 0min in almeno una località e radiazione inferiore a 10 MJ/m2 su tutta l’Isola, con punte minime di 2.9 MJ/m2 a Valledoria. Il 29, invece, si sono avuti i minimi assoluti di radiazione: 1.3 MJ/m2 a Putifigari e Olmedo.
L’eliofania massima è stata misurata il 26:12h 09min a Chilivani. Il 29 la radiazione globale ha raggiunto i 29.9 MJ/m2 ad Aritzo e i 28.4 MJ/m2 sul Supramonte di Orgosolo.


Eliofania media 6h 56min
Climatologia 8h 29min
Anomalia media -1h 33min
Media delle ore diurne con cielo coperto 7h 21min
Eliofania minima del mese (11.05.2008) 0min
Eliofania massima del mese (26.05.2008) 12h 09min



dipartimento.imc@arpa.sardegna.it © 2018 Arpa Sardegna
note legali e privacy | SardegnaArpa | mappa | statistiche