Ritorna all'homepage del dipartimento MC
 homepage > pubblicazioni > riepiloghi mensili > luglio 2008

Riepilogo mensile meteorologico di luglio 2008

Situazione generale
Il tempo di luglio è stato dominato dalla presenza di numerose celle di alta pressione che hanno fatto sì che le perturbazioni atlantiche passassero a Nord dell’Italia e da tre soli episodi di ciclogenesi di breve durata.
Il mese si è aperto coll’arrivo sul Mediterraneo Occidentale di una perturbazione atlantica che ha portato dei temporali l’1 e qualche residuo fenomeno il 2, 3 e 4. Dal 5 al 12 delle celle di alta pressione hanno interessato le nostre regioni; il giorno 7, il passaggio di una perturbazione sulla Francia meridionale ha fatto sì che un fronte caldo lambisse la Sardegna.
Un episodio di ciclogenesi sottovento alle Alpi abbastanza intenso ha interessato le regioni italiane tra il 13 ed il15. Sulla Sardegna questa perturbazione ha portato un forte vento di Maestrale con raffiche di burrasca i numerose località.
Dal 16 al 20 l’alta pressione si è nuovamente insediata sul Mediterraneo occidentale. Il 21, 22 e 23 un nuovo episodio di ciclogenesi sottovento alle al Alpi ha interessato le nostre regioni. Il giorno 24, infine, l’Anticiclone delle Azzorre si è consolidato sul Mediterraneo occidentale e vi è rimasto sino a fine mese.

Considerazioni climatiche
Temperature
Temperatura minima Temperatura massima Il mese di Luglio 2008 si potrebbe considerare un mese tipo, sia per la persistenza dell’Anticiclone delle Azzorre (descritto sopra), sia per i valori di temperatura, precipitazione e umidità del tutto in linea colla climatologia. Nel caso delle temperature, ad esempio, la media del 2008 corrisponde alla media climatologica di luglio su tutta la Sardegna.
La giornata più calda è stata il 7, con massime di 41.2°C a Dorgali, 40.0°C a Lanaitto e valori massimi superiori a 30°C su quasi tutto il resto del territorio regionale; sempre in quei giorni anche le temperature minime sono state molto elevate, con punte di 24.3°C a Meana Sardo, 21.3°C a Stintino e valori superiori a 20°C su molte altre località.
I giorni più freddi solo stati il 14 e 15: il dì del primo giorno, infatti, le massime sono state ovunque basse con valori di 21.0°C a Illorai e 21.4°C a Luras; la notte tra il 14 e il del 15, invece, le temperature minime sono scese a 3.4°C a Villagrande Strisaili, a 4.9°C a Illorai e a valori inferiori a 10°C a su un sesto della Sardegna.

Umidità relativa
Umidità relativa minima Umidità relativa massima L’umidità di luglio risulta in linea colla climatologia sia nelle massime che nelle minime. La mediana dell’umidità massima risulta intorno a 90% lungo le coste e in molte zone dell’entroterra e intorno ad 80-85% nelle zone di montagna. La mediana dell’umidità minima risulta molto bassa (tra 20% e 30%), colla sola eccezione delle coste.
Quasi tutti i dì si sono avute umidità relative minime intorno a 10%; il più secco in assoluto è stato il 21: 5% a Villanova Strisaili, 7% a Jerzu e 10% a Milis. Tra le notti più secche si segnala quella del 6 che è stata caratterizzata da umidità relative massime inferiori a 60% quasi ovunque.
In genere nelle altre notti l’umidità è giunta a saturazione almeno in alcune località, ma la saturazione notturna non ha mai interessato più di metà del territorio regionale.

Precipitazioni
Precipitazioni Precipitazioni Il mese di luglio è stato caratterizzato da sporadici episodi di precipitazione, generalmente temporali estivi. I cumulati mensili, dunque, risultano quasi ovunque inferiori ai 10mm/mese, tranne le poche località interessate dai temporali dell’1. Si tratta comunque di valori del tutto in linea col clima del mese di luglio.
L’evento più rilevante ha avuto luogo l’1 luglio. In quella giornata le piogge hanno superato i 17.8mm/giorno a Gavoi e i 12.0mm/giorno a Bonnanaro. In questa seconda località le piogge si sono concentrate in poco tempo con un massimo di 8.0mm/10min tra le 12:40 e le 12:50.

Vento
I venti di luglio sono stati quasi sempre a regime di brezze. Ne risultano dei venti medi giornalieri deboli o assenti e dei venti massimi giornalieri moderati/forti, con direzioni di prevalenza diverse nelle diverse località.
L’unica giornata realmente ventosa è stata il 14: 11.3m/s di vento medio e 25.1m/s di vento massimo (due ore con vento di burrasca) da Ovest a Bitti. Interessante anche la giornata del 18 che ha avuto raffiche di 29.5m/s a Meana Sardo. Numerose giornate, invece, hanno registrato venti medi nulli e venti massimi di pochi m/s.

Frequenza del vento medio giornaliero
Frequenza del vento massimo giornaliero

Radiazione ed eliofania
Radiazione Globale Il mese di luglio è stato luminoso e soleggiato. La radiazione globale integrata sul mese va dai 700-750 MJ/m2 di una parte della Sardegna settentrionale ai 750-800 MJ/m2 della fascia centrale dell’Isola e del Sud-Sardegna; in ambo i casi si tratta di valori in linea o superiori alla media climatologica. L’eliofania media del mese, invece, è stata di 12h 29min, quasi due ore al di sopra della media di luglio.
Valori elevati di radiazione integrata sull’intera giornata si sono registrati per tutto il mese. Le punte minime si sono avute l’1 (13.5 MJ/m2 a Dorgali) e le massime il 4 (31.0 MJ/m2 a Orgosolo Montes). L’eliofania minima è stata registrata il 5 e l’eliofania massima il 17.


Eliofania media 12h 29min
Climatologia 10h 24min
Anomalia media +1h 55min
Media delle ore diurne con cielo coperto 2h 17min
Eliofania minima del mese (17.07.2008) 7h 52min
Eliofania massima del mese (05.07.2008) 14h 04min



dipartimento.imc@arpa.sardegna.it © 2018 Arpa Sardegna
note legali e privacy | SardegnaArpa | mappa | statistiche