Ritorna all'homepage del dipartimento MC
 homepage > pubblicazioni > riepiloghi mensili > aprile 2009

Riepilogo mensile meteorologico di aprile 2009

Situazione generale
Questo mese è stato caratterizzato da numerosi episodi di ciclogenesi o passaggi di perturbazioni sul Mediterraneo occidentale, come vedremo più in dettaglio. I primi giorni del mese le condizioni meteo sull'Europa mediterranea e sulle coste del nord Africa erano determinate da un vasto ciclone caratterizzato da un profondo minimo a tutti i livelli atmosferici presso le Baleari. La struttura determinava piogge diffuse sulla Sardegna associate prevalentemente a venti meridionali. Il ciclone si spostava verso il Mediterraneo orientale a iniziare dal giorno 6.
Tra il giorno 8 ed il 13 altre due ciclogenesi presso le Baleari davano luogo ad altrettanti cicloni che transitavano sulla Sardegna per poi portarsi verso il Mediterraneo orientale o la Turchia. In entrambi i casi si sviluppavano da una saccatura a 500hPa che si allungava dall'Islanda verso la penisola iberica per poi dare luogo ad una struttura a minimo chiuso a tutti i livelli circoscritta all'area Mediterranea. Piogge abbondanti si registravano sulla Sardegna, particolarmente sul settore meridionale.
Il giorno 17 faceva il suo ingresso nel Mediterraneo occidentale un ampio ciclone proveniente dal Nord Atlantico. La vasta struttura, che interessava anche l'Europa centrale ed il nord Africa, si evolveva intorno ad un minimo chiuso a tutti i livelli atmosferici che dal golfo di Biscaglia si portava sul Mediterraneo. Il sistema dava luogo ad alcuni giorni di piogge, spesso convettive, anche sulla Sardegna, e si allontanava verso est a iniziare dal giorno 24.
Il giorno 26 ciclogenesi sulle coste mediterranee della Spagna dava luogo ad un intenso ciclone, il cui centro si portava il giorno dopo sul Tirreno. Al livello di 500 hPa la struttura si presentava come una profonda saccatura. Il giorno 27 esso dava luogo a piogge intense estese a tutta la Sardegna.

Considerazioni climatiche
Temperature
Temperatura minima Temperatura massima Le temperature massime del mese sono state lievemente inferiori alla media, comprese tra i 10°C del Gennargentu e i 20°C del Campidano e di alcune zone costiere orientali. Le temperature minime sono state lievemente sopra la media, comprese tra i 0°C del Gennargentu ed i 12°C delle zone costiere meridionali. Le temperature massime più alte sono state registrate i giorni 25 e 15. Il 25: Palma Arborea 27.5°C, Zeddiani 26.4°C, Valledoria 25°C per citare le più elevate, inoltre il 50% delle stazioni riportava valori sopra i 20°C. Il 15: Dorgali Lanaitto 26.8°C, Ottana 25.9°C, Palmas Arborea 25.4°C, 70% delle stazioni riportava valori superiori a 20°C, il valore più basso Villano va Strisailis 17.2°C. Cinque giorni del mese, il 5, il 7, il 15, il 20 ed il 25, hanno registrato qualche stazione sotto lo zero. Fra questi i valori più bassi sono stati il giorno 5, Villanova strisailis -1.1°C e Gavoi -0.9°C, ed il 20, Gavoi -1.4°C e Villanova Strisailis -0.6°C.

Umidità relativa
Umidità relativa minima Umidità relativa massima La mediana dell'umidità massima su quasi tutta l'isola è stata tra il 90% ed il 100%, in linea con il valore climatologico. La mediana dell'umidità minima su gran parte dell'isola è stata tra il 40% ed il 60%, ma con valori che hanno raggiunto il 70% come nel Sulcis e nel Marghine, dove superava del 15% il valore climatologico. Fra le poche giornate secche citiamo il 15, quando il 60% delle stazioni registrava umidità minime sotto il 40%.

Precipitazioni
Precipitazioni Precipitazioni Il mese è stato piovoso, anche se con differenze tra la Sardegna settentrionale e quella meridionale. I cumulati mensili vanno dai 70mm/mese del nord Sardegna ai 160 mm/mese del Sulcis, con picchi intorno ai 200mm/mese su qualche località della zona centro-orientale. Il confronto con la climatologia indica valori che vanno da 1.3 volte la media sul nord Sardegna sino a 2.8 volte sul sud dell'isola. Il numero di giorni piovosi è compreso tra 10 e i 14 delle zone centrali. Anche questi superano la media di percentuali comprese tra il 20% e l'80%. Passando ai cumulati giornalieri, sono state 9 le giornate nelle quali almeno una stazione registrava valori sopra i 20mm/giorno. Tra queste i cumulati più elevati sono stati riportati il 12 ed il 27. Il giorno 12 la pioggia era estesa a tutta l'isola, ma i cumulati più alti sono stati registrati al sud. Tra questi Uta 58.4 mm, Villasalto 56.6 mm, Monastir 49.8 mm, inoltre 40% delle stazioni riportava valori sopra 20mm.
NeveIl giorno 27 la pioggia era estesa ugualmente a tutta l'isola, ma i cumulati più alti sono stati al nord. Citiamo i più elevati: Giave 53.8 mm, Scano di Montiferro 37 mm, Gavoi 33.2 mm, inoltre 45% delle stazioni registrava cumulati sopra 20mm. La pioggia più intensa è stata registrata il giorno 18 a Barisardo con 6.6 mm/10min. In questo mese sulla Sardegna non ci sono state precipitazioni nevose.


Vento
Le intensità più frequenti del vento medio giornaliero sono state, in misura quasi uguale, la calma ed il debole. Salvo in alcune stazioni del sud dell'isola, dove prevaleva l'Ovest o il Nord-ovest, in generale non esisteva una direzione prevalente. Riguardo al vento massimo giornaliero, l'intensitù più frequente e stata il moderato. Fra le direzioni prevaleva l'Ovest o il Nord-Ovest, salvo per le stazioni della costa orientale dove dominava l'Est. Le giornate nelle quali il vento medio giornaliero ha superato, in almeno una stazione, la soglia di 10 m/s (vento forte), sono state 4 e tutte a fine mese: il 25, il 28 , il 29 ed il 30. Il giorno 25 la stazione di Domus de Maria registrava un vento medio giornaliero di 10.7 e circa 1/3 delle stazioni vento medio giornaliero superiore a 5m/s (soglia di moderato); la raffica era di 24.5 m/s da Nord-Est. Il giorno 28 Bitti registrava un vento medio giornaliero di 11.5 m/s e circa metà delle stazioni vento medio giornaliero sopra i 5m/s; la raffica era di 26 m/s da Ovest, inoltre 1/3 delle stazioni registrava raffiche sopra i 17 m/s (soglia di Burrasca). Il giorno 29 ancora Bitti registrava un vento medio giornaliero di 10.5 m/s, raffica di 19.5 m/s da Ovest. Infine il 30 ancora Bitti: vento medio giornaliero di 11.6 m/s con raffica di 23.1 m/s da Ovest.

Frequenza del vento medio giornaliero
Frequenza del vento massimo giornaliero

Radiazione ed eliofania
Radiazione Globale Su quasi tutta l'isola l'integrale mensile della densità di flusso radiativo era compresa tra 400 MJ/m2 e 450 MJ/m2, inferiore alla media climatologica di circa l'11%. La giornata più luminosa è stata il 24, quando gli integrali giornalieri erano compresi tra i 18.3 MJ/m2 di Samassi ed i 28.4 MJ/m2 di Aritzo, con il 90% delle stazioni sopra i 20 MJ/m2. In questo mese ci sono state ben 4 giornate nelle quali, su tutta l'isola, l'integrale giornaliero era inferiore a 10 MJ/m2: il 9, l'11, il 12 ed il 27. Il 12 tutte le stazioni riportavano valori compresi tra 1.1 MJ/m2 di Dorgali Lanaitto e 5.2 MJ/m2 di Zeddiani. L'eliofania media del mese è stata di 5h41min, 1h17min al di sotto delle media climatologica. Il valore più alto e stato registrato il giorno 23 a Chilivani, 11h52min; quello più basso, 0h0min, i giorni 12 e 27 a Zeddiani e Chilivani.


Eliofania media 5h 41min
Climatologia 6h 58min
Anomalia media -1h 17min
Media delle ore diurne con cielo coperto 7h 25min
Eliofania minima del mese 0min
Eliofania massima del mese 11h 52min



dipartimento.imc@arpa.sardegna.it © 2018 Arpa Sardegna
note legali e privacy | SardegnaArpa | mappa | statistiche