Ritorna all'homepage del dipartimento MC
 homepage > pubblicazioni > riepiloghi mensili > marzo 2010

Riepilogo mensile meteorologico di marzo 2010

Situazione generale
Il tempo dei primi due giorni del mese è stato condizionato dalla presenza di una vasta perturbazione ad Ovest della Sardegna che ha favorito l’afflusso di aria calda e umida sulla nostra Isola. Il giorno 3 l’interazione di questa perturbazione coi Pirenei ha innescato una ciclogenesi secondaria che ha rapidamente investito la Sardegna e la Corsica. Nei due giorni successivi, il ciclone è transitato sulla Penisola Italiana ed è stato successivamente assorbito da una perturbazione presente sull’Europa. Tra il 7 e l’11 altre due perturbazioni hanno investito il Mediterraneo Occidentale in rapida successione.
Nella seconda decade del mese il tempo sulle nostre regioni è stato dominato dall’alta pressione, colla sola eccezione di un breve episodio di ciclogenesi alpina nei giorni 15 e 16 che ha portato un po’ di maltempo sulla Sardegna.
Dal 22 al 31, infine, due perturbazioni di origine atlantica hanno interessato il Mediterraneo occidentale, intervallate da un breve ritorno dell’alta pressione tra il 26 e il 28.

Considerazioni climatiche
Temperature
Temperatura minima Temperatura massima Le medie delle temperature massime di marzo vanno dai circa 12°C del Gennargentu ai 16-18°C del Campidano, della Piana di Ottana e di alcune aree della Sardegna Occidentale. Il confronto col clima mostra che si tratta di valori inferiori alla media climatologica di circa 1°C. La media delle temperature minime, invece, risulta in linea colla climatologia, con valori che vanno dai 0°C del Gennargentu agli 8°C delle coste.
Le giornate più calde sono state quelle della terza decade del mese, con temperature massime che, nei giorni 20 e 26, hanno superato i 20°C su due terzi dell’Isola; in quei due giorni si sono avute anche le massime assolute del mese: 28.3°C a Dorgali e 25.3°C a Ottana.
Numerose notti sono state interessate da gelate che in alcuni casi (come ad esempio il 14) hanno interessato metà dell’Isola. Le punte estreme sono state -6.9°C a Villanova Strisaili e -6.3°C a Gavoi. Interessanti da segnalare anche le temperature massime molto basse del giorno 10: 0.2°C a Orgosolo Montes e 2.0°C a Illorai.

Umidità relativa
Umidità relativa minima Umidità relativa massima L’umidità relativa massima del mese è stata superiore a 90% su quasi tutta la Sardegna, in linea colla climatologia di marzo. L’umidità minima è andata da 40-50% della parte sudorientale dell’Isola a oltre 60% della parte occidentale, in particolare le zone collinare e montane della Provincia di Sassari; in questo secondo caso, il confronto colla climatologia mostra anomalie di +5/+10%.
Tutte le notti l’umidità massima ha raggiunto 100% su una parte dell’Isola, arrivando ad interessarla quasi tutta in giorni particolari, come ad esempio il 9. Tra le giornate secche si segnalano invece il 18 e 19, con valori inferiori a 40% su quasi metà dell’isola e punte di 12°C a Orgosolo e 14% a Usini.

Precipitazioni
Precipitazioni Precipitazioni La precipitazione cumulata nel mese va dai 30-40mm/mese del Campidano e della parte centro-orientale della Sardegna, sino agli oltre 80mm/mese delle zone collinari e del Nord-Ovest dell’Isola. Nel complesso si è trattato di precipitazioni in linea colla media o localmente superiori nel Nord-Ovest dell’Isola. Si è trattato, invece, di precipitazioni inferiori alla media, anche in maniera consistente, sul resto del territorio regionale.
Le piogge si sono distribuite tra 4 e 10 giorni. Se si eccettua il caso delle Barbagie, sul resto nell’isola è piovuto meno spesso rispetto a quanto accade solitamente a marzo.
I massimi cumulati del mese sono stati registrati il giorno 4, interessando però solo una parte dell’Isola: 73.8mm/g a Giave, 46.2mm/g a Orgosolo e 44.8mm/g a Macomer. Le piogge del giorno 9, invece, hanno interessato tutta l’Isola, con valori compresi tra 4.8mm/g a Villa San Pietro e 34.2mm/g ad Aglientu.
Nell’arco del mese non sono state registrate precipitazioni intense; il massimo su 10 minuti è stato misurato il giorno 23: 4.2mm/10min.
Neve La neve ha interessato le sole zone montuose della Sardegna con un manto che è rimasto tra gli 1 e i 5 giorni. I nivometri della rete dell’ARPAS hanno misurato una copertura nevosa massima di 10.2cm il giorno 11 sul Supramonte di Orgosolo. Risulta molto interessante il confronto colla vicina Corsica sui cui monti la neve è rimasta per l’intero mese.





Vento
Il vento di marzo 2010 è risultato molto simile a quello di molti altri mesi: venti medi in prevalenza deboli-moderati e massime raffiche giornaliere moderate-forti; in ambedue le grandezze si osserva una prevalenza dei venti occidentali. Non sono mancati, però, giornate caratterizzate da vento molto intenso con massime raffiche di burrasca o tempesta da Ponente o Maestrale.
I giorni più ventosi sono stati il 3 e 4: 14.3m/s di vento medio da Ovest a Bitti e valori superiori a 10m/s in molte altre località dell’Isola; massime raffiche da Ovest sino a 35.3m/s a Orgosolo e 33.5m/s ad Aglientu e raffiche superiori a 30m/s su quasi un quarto dell’Isola. Sempre in quelle due giornate il vento ha soffiato di burrasca per parecchie ore in numerose località.
La giornata più calma è stata il 23, con venti medi inferiori a 1.5m/s (calma o bava di vento) un po’ ovunque.

Frequenza del vento medio giornaliero
Frequenza del vento massimo giornaliero

Radiazione ed eliofania
Radiazione Globale La radiazione integrata sul mese di marzo è stata di circa 400 MJ/m2 sull’intero territorio regionale, con modeste variazioni tra le diverse parti dell’Isola; si è trattato di valori sostanzialmente in linea colla media. Il numero medio di ore di sole delle due stazioni è stato pari a 6h 00min, assolutamente in linea colla media climatologica.
Il giorno più luminoso è stato il 28, con una radiazione globale di 22.9 MJ/m2 a Gonnosfanadiga e 21.6 MJ/m2 a Orgosolo Montes. Il giorno successivo, poi, è stata misurata la massima eliofania: 11h 24min a Zeddiani.
Le giornate più nuvolose si sono avute ad inizio mese, in particolare il 3 e 4, quando la radiazione integrata sul dì è stata di 0.6 MJ/m2 a Orgosolo, 0.7 MJ/m2 a Illorai e 1.9 MJ/m2 a Jerzu.
L’eliofania minima, infine, è stata di 0min, misurata a Chilivani il giorno 21.


Eliofania media 6h 0min
Climatologia 6h 0min
Anomalia media 0min
Media delle ore diurne con cielo coperto 5h 51min
Eliofania minima del mese (21.4.2010) 0min
Eliofania massima del mese (29.4.2010) 11h 24min



dipartimento.imc@arpa.sardegna.it © 2018 Arpa Sardegna
note legali e privacy | SardegnaArpa | mappa | statistiche