Ritorna all'homepage del dipartimento MC
 homepage > pubblicazioni > riepiloghi mensili > maggio 2010

Riepilogo mensile meteorologico di maggio 2010

Situazione generale
I primi sette giorni del mese sono stati caratterizzati dalla presenza sull’Europa e sul Mediterraneo Occidentale di una vasta perturbazione. Nei primi tre giorni tale struttura è rimasta unica, mentre a partire dal giorno 4 la parte meridionale si è occlusa, separandosi dalla struttura principale nella parte bassa della troposfera.
Il giorno 10, dopo due giorni caratterizzati dal ritorno dell’alta pressione, una nuova perturbazione di origine atlantica si è estesa alla parte occidentale del Mediterraneo, favorendo l’afflusso di aria calda e umida su quelle regioni. Tale struttura è rimasta attiva per due giorni, poi ha lasciato il posto al una nuova perturbazione atlantica che, il 16 maggio, ha innescato una ciclogenesi alpina che ha interessato la Sardegna sino al 18. Subito dopo una nuovo ciclone mediterraneo ha investito la nostra isola, rimanendo sull’area italiana sino al 21.
Tra il 23 e il 29 si è assistito al ritorno dell’alta pressione su gran parte del Mediterraneo. Il giorno 30, infine, l’interazione di una perturbazione atlantica colle Alpi ha prodotto un nuovo ciclone secondario che fa portato soprattutto dei forti venti.

Considerazioni climatiche
Temperature
Temperatura minima Temperatura massima Le temperature massime di maggio vanno tra i 20°C delle zone di montagna e gli oltre 24°C del Campidano. Le temperature minime del mese sono state comprese tra i 7-8°C delle zone di montagna e i dodici della fascia costiera. Nel caso delle massime si tratta di valori inferiori alla media di 2°C, mentre le minime risultano sostanzialmente in linea colla climatologia.
L’ultima decade del mese è stata la più calda. I giorni 26 e 27, in particolare, hanno fatto registrare le massime assolute: 33.3°C a Ottana, 33.2°C a Palmas Arborea e 31.6°C a Ottana e valori superiori a 30°C su un quarto dell’Isola. Il giorno 31 sono avute, invece, le minime più elevate: 19.7°C a Siniscola e 19.6°C a Uta.
Il freddo, invece, si è distribuito nelle prime due decadi del mese. I giorni 7 e 9, le temperature minime di alcune località particolarmente esposte al raffreddamento notturno hanno sfiorato gli 0°C, con valori di 0.2°C a Villanova Strisaili e 0.5°C a Gavoi.

Umidità relativa
Umidità relativa minima Umidità relativa massima La mediana dell’umidità relativa massima ha superato il 95% su gran parte del territorio regionale. La mediana delle umidità minime, invece, va dal 20% al 65%. In ambo i casi l’umidità di maggio è significativamente superiore ai valori tipici del periodo.
Ogni notte l’umidità è salita sino al 100% in almeno una stazione e in alcuni episodi, come ad esempio i giorni 8 e 9, la soglia di saturazione è stata raggiunta su gran parte dell’Isola. Il 16, per contro, la massima è stata quasi ovunque inferiore a 60% con valori tra 30% e 40% nella costa orientale dell’Isola.
Tra le giornate secche si segnala il 25: 13% di umidità relativa minima a Usini e Monastir, 14% a Uta, 16% a Dorgali, Ottana, Gonnosfanadiga e Palmas e valori inferiori a 50% sul resto del territorio. Tra le giornate più umide si segnala il 12 la cui umidità minima è stata del 100% a Bitti e Sardara e superiore a 90% in molte altre località.

Precipitazioni
Precipitazioni Precipitazioni I cumulati di precipitazione di maggio vanno dai circa 50mm/mese della costa orientale ai 100mm/mese delle zone di montagna. Si è trattato di piogge particolarmente abbondanti per il mese di maggio, considerato che il rapporto colla climatologia mostra valori compresi tra 1.5 e 3 volte la media del 1961-1990.
Il numero di giorni piovosi mostra un chiaro andamento decrescente da Nord-Ovest a Sud-Est. Nel Nord della Sardegna, infatti, è piovuto tra i 10 e i 14 giorni/mese, mentre lungo la costa orientale e meridionale è piovuto tra gli 8 e i 10 giorni/mese. In generale si è trattato di valori tra le 2 e le 3 volte la media climatologica.
Nonostante sia piovuto spesso, in nessun caso si sono avuti dei cumulati giornalieri eccezionali: i cumulati più alti sono quelli di Giave il giorno 12 (39.2mm/giorno) e di Iglesias il giorno 14 (34.4mm/giorno).
La massima intensità su periodo breve sono 18.2mm/40min registrati a Nuoro il 19 e 9.6mm/10min registrati a Giave il giorno 12.

Vento
A maggio 2010 i venti occidentali, in particolare il Ponente (Ovest) e il Libeccio (Sud-Ovest), sono stati osservati per circa la metà del mese, sia nel vento medio sia nel vento massimo. In quest’ultimo caso, inoltre, sono state osservate numerose giornate con raffiche di burrasca o di tempesta.
La giornata più ventosa è stata il 31: il vento medio ha superato i 10m/s su poco meno di un decimo del territorio regionale, con punte di 17.0m/s (a Ovest) a Bitti e 11.1m/s (da Nord-Ovest) a Villasalto; la massima raffica ha toccato i 33.1m/s a Bitti e i 31.8m/s a Siniscola.
Numerose giornate sono state sostanzialmente prive di vento. Il 25, ad esempio, il vento medio è stato inferiore ad 1m/s su due terzi della Sardegna, con numerosi valori quasi uguali a 0m/s. Il 29 la massima raffica è stata di 4.3m/s a Siniscola, 4.7m/s a Villasalto e Orgosolo e inferiore a 10m/s su quasi tutto il resto dell’Isola.

Frequenza del vento medio giornaliero
Frequenza del vento massimo giornaliero

Radiazione ed eliofania
Radiazione Globale La radiazione globale integrata sul mese risulta compresa tra 520 MJ/m2 e 560 MJ/m2, quasi 100 MJ/m2 al di sotto della media di maggio. Il numero medio di ore di sole nelle due stazioni dotate di eliofanografo è stato di 7h 27min al giorno, inferiore alla media di circa 1 ora.
Il 25 e 26 sono state le giornate più luminose (30.2 MJ/m2 a Gonnosfanadiga) e più soleggiate (13h 43min a Chilivani). Il 14 è stata la giornate più buia: 2.9 MJ/m2 di radiazione globale a Dolianova e Samassi e integrali giornalieri inferiori a 10 MJ/m2 quasi ovunque. Il 12, infine, ha avuto la maggiore copertura nuvolosa durante il dì che ha permesso di avere solo 9min di insolazione a Zeddiani e solo 55min a Chilivani.


Eliofania media 7h 27min
Climatologia 8h 29min
Anomalia media -1h 02min
Media delle ore diurne con cielo coperto 6h 50min
Eliofania minima del mese 9min
Eliofania massima del mese 13h 43min



dipartimento.imc@arpa.sardegna.it © 2018 Arpa Sardegna
note legali e privacy | SardegnaArpa | mappa | statistiche