Ritorna all'homepage del dipartimento MC
 homepage > pubblicazioni > riepiloghi mensili > settembre 2011

Riepilogo mensile meteorologico di settembre 2011

Situazione generale
Il tempo dei primi tre giorni di settembre è stato caratterizzato da una perturbazione atlantica estesa sino alla Penisola Iberica e da un’alta pressione sul Mediterraneo centrale. Questa situazione ha favorito l’afflusso di aria calda, umida e verticalmente instabile sulle regioni italiane. Nei due giorni successivi il ciclone si è mosso verso Est, transitando sull’Italia e contribuendo a mantenere perturbate le condizioni meteorologiche.
Dal 6 sino al 30 settembre, il tempo sul Mediterraneo è stato dominato dall’Anticiclone delle Azzorre. In questi venticinque giorni, l’alta pressione si è indebolita in solo tre occasioni: i giorni 7 e 8 per effetto di una ciclogenesi alpina di debole intensità e breve durata; il 18-20 per una seconda ciclogenesi sottovento alle Alpi di maggiore intensità rispetto alla precedente; il 25 e 26 settembre, infine, per il transito sul Mediterraneo occidentale e centrale di una perturbazione di origine atlantica.

Considerazioni climatiche
Temperature
Temperatura minima Temperatura massima Le medie delle temperature minime di settembre 2011 risultano comprese tra gli 8°C delle zone di montagna e i quasi 20°C delle coste; le medie delle massime, invece, vanno dai 24°C del Gennargentu agli oltre 30 °C del medio Campidano.
Si tratta di temperature superiori alla media in maniera consistente sia nei valori minimi che nei valori massimi. L’anomalia delle temperature minime, infatti, è stata di +1°C, senza differenze significative all’interno del territorio regionale; le anomalie delle massime, invece, risultano comprese tra +1°C e +3°C, con valori più elevati nella parte settentrionale dell’Isola.
Le giornate più calde sono state le prime del mese, quando le massime hanno raggiunto i 41.3°C a Ottana, i 42.2°C a Usini e i 40.2°C di Palmas Arborea, con valori superiori ai 30°C su quasi tutto il resto dei territorio regionale; sempre in quei giorni le minime sono state superiori a 20°C su molte località, con punte di 26°C a Milis.
Le giornate più fredde fanno parte della terza decade del mese, quando a Gavoi le minime sono state di 1.3°C a Gavoi e 3.2°C a Villanova Strisaili. Le massime più basse sono state quelle del giorno 4, con 17.3°C a Villanova Strisaili e 17.5°C a Sadali e Orgosolo Montes.

Umidità relativa
Umidità relativa minima Umidità relativa massima La mediana delle umidità massime del mese è stata quasi ovunque intorno a 90-95%; la mediana delle minime va da 25% a 45%, con valori più bassi nell’entroterra. Si tratta di valori inferiori a quelli tipici di settembre; è interessante il valore dell’umidità massima, poiché indica che nella maggior parte delle notti del mese l’aria non è arrivata a saturazione.
Tra le poche giornate molto umide si segnala il 4, quando le umidità massime hanno superato il 90% e le minime hanno superato il 70% quasi ovunque. La giornata più secca è stata il 31, quando le minime di molte località sono scese sino a 13% (Uta e Monastir).

Precipitazioni
Precipitazioni Precipitazioni Le precipitazioni di settembre vanno dai circa 20mm/mese (distribuite su 3-4 giorni) delle zone costiere a oltre 50mm/mese (distribuite su 6-7 giorni) delle zone interne dell’Isola. Si tratta di valori in linea o superiori alla media stagionale nella parte centrale dell’Isola e di valori inferiori alla media nella sua parte meridionale.
Le giornate più piovose sono state il 3-4 e il 25, con precipitazioni sino a 62.2mm/giorno a Iglesias, 41.0mm/giorno a Siurgus-Donigala e precipitazioni che nel primo dei due episodi hanno interessato l’intera Sardegna.
La precipitazione più intesa è stata registrata il 18 a Bonnanaro: 13.6mm/10min alle 18:40.

Vento
Il vento medio giornaliero del mese è stato in prevalenza debole mentre le massime raffiche giornaliere sono state in prevalenza moderate. La direzione dominante è stata Ovest/Nord-Ovest.
La giornata più ventosa è stata il 19, con un vento medio che a Bitti ha raggiunto i 13.6m/s da Ovest e una massima raffica che a Putifigari ha raggiunto i 27.1m/s da Nord-Ovest. In molte giornate il vento è stato a regime di brezza con valori medi di 0m/s e massime raffiche tra 5m/s e 10m/s, come è il caso del giorno 30.

Frequenza del vento medio giornaliero
Frequenza del vento massimo giornaliero

Radiazione ed eliofania
Radiazione Globale La radiazione globale integrata sul mese risulta compresa tra 440 MJ/m2 e 480 MJ/m2, di poco superiori ai valori tipici di settembre.
La giornata più coperta è stata il 4, con valori di radiazione di 3.1 MJ/m2 a Jerzu e 3.6 MJ/m2 a Barisardo e Dolianova. Le giornate più luminose sono state il 6 e l’8, un una radiazione massima di 23.6 MJ/m2 registrati a Orgosolo Montes.
Nel mese di settembre 2011, infine, non erano disponibili abbastanza dati di eliofania per poter analizzare il suddetto parametro in maniera compiuta.


Eliofania media N.D.
Climatologia 9h 04min
Anomalia media N.D.
Media delle ore diurne con cielo coperto N.D.
Eliofania massima del mese N.D.
Eliofania minima del mese N.D.



dipartimento.imc@arpa.sardegna.it © 2018 Arpa Sardegna
note legali e privacy | SardegnaArpa | mappa | statistiche