Ritorna all'homepage del dipartimento MC
 homepage > pubblicazioni > riepiloghi mensili > maggio 2012

Riepilogo mensile meteorologico di maggio 2012

Situazione generale
Il primo giorno del mese sul Mediterraneo era presente un promontorio, mentre una vasta perturbazione atlantica si estendeva sino alla Penisola Iberica. Dal giorno successivo e sino al 6 maggio la perturbazione si estendeva alla parte occidentale del Mediterraneo, sino a lambire le nostre regioni. Dal 7 al 12 del mese si aveva il ritorno dell’alta pressione che favoriva l’afflusso di aria secca.
Il giorno 13 nel Mediterraneo centrale si assisteva ad una ciclogenesi sottovento alle Alpi che interessava le regioni italiane sino al 15. Il 16 un nuovo ciclone mediterraneo si sviluppava sulle regioni italiane. Il nuovo episodio risultava di breve durata e lasciava il posto ad un veloce ritorno dell’alta pressione.
Tra il 20 e il 23 una vasta ed intensa perturbazione atlantica interessava gran parte dell’Europa e del Mediterraneo occidentale, arrivando ad interessare la Sardegna. Questa situazione portava condizioni di maltempo sino al 23.
Per il resto del mese la Sardegna si è trovata ai margini tra deboli perturbazioni atlantiche e l’anticiclone, con condizioni meteorologiche all’insegna di una spiccata variabilità.

Considerazioni climatiche
Temperature
Temperatura minima Temperatura massima Le temperature massime di maggio vanno dai 18-20°C delle zone di montagna sino ai 24-25°C del Campidano e di altre realtà dell’entroterra come la piana di Ozieri e la parte medio-alta della valle del Tirso. Le minime del mese sono state comprese tra i 4°C del Gennargentu e i 12°C delle coste. Si tratta di valori nel complesso in linea o di poco inferiori alle medie di maggio.
Numerose giornate hanno avuto temperature massime intorno ai 30°C. La giornata più calda è stata il 12: le massime del mese hanno raggiunto i 33.7°C a Dorgali, i 33.2°C a Ottana e valori superiori a 30°C su un quinto del territorio regionale; le minime del giorno sono state di 17.0°C a Putifigari e 15.8°C a Domus de Maria.
Il 22 è stata il giorno più freddo, caratterizzato anche da una gelata tardiva: le temperature minime assolute sono state -2.0°C a Gavoi e -1.9°C a Villanova Strisaili; le massime sono state 9.9°C ad Aritzo e inferiori a 20°C su quasi tutto il resto della Sardegna.

Umidità relativa
Umidità relativa minima Umidità relativa massima Le umidità relative del mese mostrano un andamento decrescente da Nord-Ovest (oltre 50%) a Sud (15-20%). Le massime di maggio sono state quasi sempre tra 90% e 100%, senza significative distinzioni tra le diverse parti dell’Isola.
Le due giornate più umide sono state il 20 e il 22, con massime superiori a 95% quasi ovunque e minime superiori a questa soglia su circa un terzo della Sardegna. La giornata più secca è stata il 12, con umidità minime inferiori a 30% su circa metà del territorio regionale e punte di 13% a Uta e Monastir.

Precipitazioni
Precipitazioni Precipitazioni Le precipitazioni di maggio mostrano delle notevoli differenze tra le zone costiere orientali e meridionali e il resto dell’Isola: sulle prime le piogge non hanno superato i 50mm; altrove si sono avute piogge decisamente più elevate, con cumulati superiori ai 170mm su Planargia, Marghine e Logudoro. Nelle due zone costiere le piogge del mese risultano in linea colla climatologia; i cumulati del mese del resto dell’Isola sono risultati sopra media, sino a 4 volte il riferimento climatologico.
Il numero dei giorni piovosi di maggio mostra un andamento del tutto opposto: nelle provincie di Sassari e Oristano le piogge sino sono concentrate su 5-6 giorni; nel Gennergentu e in provincia di Cagliari le giornate interessate da questo tipo di fenomeno sono state tra 7 e 10. Il confronto col clima mostra che si tratta di valori in linea colla media su tutto il Nord Sardegna, mentre altrove i valori arrivano sino al doppio della climatologia.
Il grosso delle piogge si è avuto nella seconda metà del mese, in particolare il 20 e il 22 maggio quando le piogge hanno investito tutta la Sardegna, ma con cumulati molto più elevati sul Nord-Ovest. I totali del giorno 20, in particolare, hanno raggiunto gli 80.2mm a Olmedo, i 77.4mm a Scano Montiferru, i 74.2mm a Modolo e valori superiori a 50mm su più di un quarto dell’Isola. Le piogge più intense sono state registrate a Giave: 6.4mm, anch’essi registrati il 20. Su tutta la Sardegna le piogge di tale giorno sono cadute in maniera incessante, senza però mai raggiungere intensità elevate.
Nonostante dei cumulati tra 50 e 100mm siano spesso registrati in altre parti della Sardegna (ad esempio la Baronia o l’Ogliastra), quelle del 20-22 sono da ritenersi eccezionali, perché hanno investito il Nord-Ovest dell’Isola il cui clima è caratterizzato da piogge molto meno abbondanti.

Vento
Il vento medio e il vento massimo hanno avuto valori sostanzialmente in linea col clima: i venti dominanti sono stati Ovest e Nord-Ovest, presenti in circa il 40% dei giorni; il vento medio è stato generalmente debole e le massime raffiche moderate-forti.
La giornata più ventosa è stata il 16: vento medio di 13.2m/s e raffiche di 32.4m/s da Ovest a Bitti. Tra le giornate prive di vento si segnala il 9, con venti medi prossimi a 0m/s quasi ovunque.

Frequenza del vento medio giornaliero
Frequenza del vento massimo giornaliero

Radiazione ed eliofania
Radiazione Globale La radiazione globale integrata sul mese risulta compresa tra 600 MJ/m2 e 700 MJ/m2, al di sopra della media di maggio. L’insolazione media misurata dai due eliofanografi è stata di 9h 50min, +1h 21min rispetto alla media climatologica.
La giornata più luminosa è stata il 30, con radiazione integrale ovunque superiore a 20 MJ/m2 e massimi di 29.5 MJ/m2 a Chilivani. La più soleggiata è stata il 25: 13h 31min di sole, sempre a Chilivani.
Il giorno 20 il cielo è stato sempre coperto: i due eliofanografi hanno registrato 0min di sole e i radiometri valori di radiazione globale compresi tra un minimo di 1.2 MJ/m2 (Milis) e un massimo di 2.8 MJ/m2 (Uta).



Eliofania media 9h 50min
Climatologia 8h 29min
Anomalia media +1h 21min
Media delle ore diurne con cielo coperto 4h 27min
Eliofania massima del mese 13h 31min
Eliofania minima del mese 0min



dipartimento.imc@arpa.sardegna.it © 2018 Arpa Sardegna
note legali e privacy | SardegnaArpa | mappa | statistiche