Ritorna all'homepage del dipartimento MC
 homepage > i nostri servizi > meteorologia > situazione attuale > analisi ed evoluzione sinottica

Analisi ed evoluzione sinottica del 18 gennaio 2019

Gran parte del continente europeo e' soggetta all'azione di una saccatura che dalla Scandinavia si protende fino al Mediterraneo centro-occidentale. La sua presenza, unitamente a quella di un campo di alta pressione sull'Atlantico, sta favorendo l'afflusso di masse fredde verso latitudini piu' meridionali. Cio' ha dato luogo alla formazione di fronti freddi che hanno accentuato le condizioni di instabilita' atmosferica e prodotto precipitazioni.
Nel corso della giornata si assistera' ad una rotazione dell'asse della saccatura scandinava, ma gia' da domani affluiranno sul Mediterraneo ulteriori masse instabili dal nord-atlantico. Quest'ultime continueranno ad alimentare le instabilita' presenti sia a causa della circolazione ciclonica in quota che delle loro caratteristiche termodinamiche. Tra domenica e l'inizio della prossima settimana la configurazione barica sul continente vedra' una nuova saccatura coinvolgere il bacino centro-occidentale; si assistera' ad una nuova fase perturbata che durera' almeno fino a meta' settimana. L'evoluzione del minimo barico risulta tuttavia incerta: i modelli di riferimento europei mostrano infatti traiettorie diverse quasi come equiprobabili.

Link immagini
 VorticitÓ relativa e Geopotenziale 500 hPa   +12 +24 +48 +72 +96 +120 +144 
 UmiditÓ relativa 700 hPa e Geopotenziale 500 hPa   +12 +24 +48 +72 +96 +120 +144 
 Pressione MSL e Temperatura 850 hPa   +12 +24 +48 +72 +96 +120 +144 


dipartimento.imc@arpa.sardegna.it © 2019 Arpa Sardegna
note legali e privacy | SardegnaArpa | mappa | statistiche